Il rivestimento in fiocchi di cotone e seta: arreda in modo originale spendendo poco

Quante volte hai pensato che fosse arrivato il momento di ridipingere le pareti della camera da letto oppure di cambiare la vecchia carta da parati che decora il salone?
Se anche tu, come molti italiani, continui a rimandare i necessari interventi di manutenzione degli interni per mancanza di tempo o, purtroppo, per mancanza di fondi, i consigli contenuti in questo articolo potrebbero tornarti molto utili.

Prendersi cura degli ambienti domestici e dell’arredo della casa non è certo solo una questione di immagine.
Tutti noi sappiamo quanto vivere all’interno di un ambiente pulito, ordinato ed organizzato in modo funzionale possa apportare benefici: avere sempre a portata di mano tutto ciò di cui si ha bisogno permette di risparmiare tempo ed aiuta a ridurre lo stress. Inoltre, uno spazio piacevole ed accogliente trasmette serenità, favorisce la concentrazione e contribuisce a distendere i nervi.
Non è un caso se, oggi, gli interior designer non si occupano più solo dell’arredamento delle abitazioni private, ma anche di quello di attività commerciali come alberghi e ristoranti e soprattutto degli uffici. Dalla scelta del tipo di pavimentazione, al colore delle pareti, passando per il mobilio, ogni elemento può contribuire a migliorare la produttività e, perché no, l’umore delle persone che lavorano in un determinato ambiente.

Quando si desidera portare una ventata d’aria fresca tra le mura domestiche e rinnovare il look di una o più stanze, sono molti gli interventi che si possono prendere in considerazione. Allo stesso modo, sono diversi gli stili e le tendenze ai quali è possibile ispirarsi.
Al momento, l’arredo ecologico è quello che va per la maggiore. A determinare il successo di questa nuova filosofia è soprattutto la consapevolezza dei rischi per la salute che si nascondono nelle nostre case, ma anche quella dei vantaggi per l’ambiente (e per il portafoglio) che è possibile ottenere operando scelte opportune.
Molti degli elementi di arredo prodotti industrialmente contengono materiali che hanno subito trattamenti con sostanze tossiche, oppure vengono assemblati con colle altamente inquinanti. I composti chimici rilasciati da queste e da altre fonti di cui le nostre abitazioni sono ricche, danneggiano in modo grave la nostra salute e quella dei nostri cari: secondo studi recenti, l’entità dei danni prodotti dall’inquinamento “indoor” sarebbe pari e, in alcuni casi addirittura superiore, a quella del meglio noto inquinamento ambientale. Eliminare o ridurre la presenza di colle, solventi, coloranti ed altre sostanze sintetiche dalle nostre case contribuisce in maniera sensibile al nostro benessere; per questo, sempre più persone scelgono di arredare gli interni con mobili in legno non trattato ed utilizzano solo saponi e detergenti biologici.

Se la salvaguardia della nostra salute è ovviamente importante, quella dell’ecosistema lo è altrettanto. Per questa ragione, già da diversi anni, i governi promuovono il passaggio ad elettrodomestici con un alto rendimento energetico, come pure gli interventi di coibentazione di pareti, pavimenti e soffitti, attraverso gli incentivi fiscali.
Scegliere di migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione presenta molti vantaggi: non solo ci permette di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, ma, limitando i consumi energetici, ci aiuta a ridurre l’importo delle bollette.

Sebbene rinnovare gli interni in chiave ecologica, oltre ad essere una scelta davvero di tendenza, presenti molti vantaggi pratici, va detto che gli interventi di rifacimento dei pavimenti o per l’applicazione di rivestimenti isolanti su pareti e soffitti si rivelano spesso troppo impegnativi, sia per i costi, sia per la durata e l’invasività dei lavori.

Per nostra fortuna, oggi esistono diverse proposte interessanti che possono venire in nostro aiuto.
In particolare, la creazione di un rivestimento per pareti in fiocchi di seta e cotone potrebbe essere la soluzione ideale per chi è in cerca di un’idea per rinfrescare il look degli interni e migliorarne l’isolamento termico, senza dover spendere cifre astronomiche o trasformare la casa in un cantiere.

Migliorare l’ambiente domestico con un rivestimento Seta & Co.

I rivestimenti per pareti in fibre tessili sono una scelta davvero alla moda. Si tratta di coperture che possono essere applicate praticamente su qualunque superficie e materiale, per rivestire completamente pareti e soffitti, oppure per andare ad esaltare specifici elementi decorativi.

Negozi e portali e-commerce specializzati forniscono tutto il necessario per poter realizzare questi particolari rivestimenti in autonomia, senza dover ricorrere all’intervento di tecnici specializzati.
In particolare, grazie ai kit Seta & Co. possiamo realizzare delle coperture fai da te a regola d’arte: seguendo le semplici istruzioni, con poche ore di lavoro andremo a donare alla stanza un aspetto completamente nuovo, conferendole grande fascino ed eleganza.

Le caratteristiche

Molte sono le peculiarità che contraddistinguono questa particolare tipologia di rivestimento.
Una delle caratteristiche più interessanti è la grande varietà di risultati finali che possono essere ottenuti. I kit Seta & Co. prevedono, infatti, molte colorazioni diverse per quanto riguarda la colla che fa da base per la copertura, ma anche molte combinazioni di forme, dimensioni e tinte per i piccoli lembi di tessuto che entrano a far parte del composto.
Consultando la pagina dedicata a questo rivestimento per pareti di un sito di rifiniture per interni, possiamo renderci conto dell’ampio numero di scelte a nostra disposizione e dei tanti effetti che si possono ottenere. Inoltre, nulla vieta di utilizzare kit diversi per la decorazione delle pareti di una stessa stanza, oppure per le varie porzioni di una stessa superficie.

In ogni caso, una parete decorata con questo rivestimento acquista un aspetto unico, frutto del mescolarsi casuale delle fibre tessili, che creano giochi di colori ed intrecci sempre nuovi, rendendo speciale qualunque ambiente.

La presenza dei piccoli lembi di seta e cotone all’interno del composto che viene steso sulla parete conferisce a questo materiale delle proprietà molto interessanti. Esso risulta essere un ottimo isolante termico: specie se utilizzato per il rivestimento delle pareti esposte verso l’esterno, contribuisce a limitare i passaggi di calore, mantenendo gli ambienti più caldi durante i mesi invernali e più freschi durante la bella stagione. In ottica ecologica, questo semplice intervento decorativo può quindi contribuire a ridurre il ricorso al riscaldamento artificiale e all’aria condizionata, aiutando a contenere i consumi.
In più, le fibre tessili, la colla e le tinte utilizzate sono tutte di origine vegetale. Di conseguenza, questo materiale risulta essere del tutto atossico e non tende a rilasciare alcun tipo di inquinante.

I vantaggi

Le proprietà dei rivestimenti realizzabili con i kit Seta & Co. sono davvero molte.
Innanzitutto, è interessante sottolineare che la scelta di questa copertura può essere particolarmente indicata quando si ha l’esigenza di andare a rivestire le pareti danneggiate, spendendo poco.
In presenza di ambienti molto umidi, i rivestimenti in seta e cotone contribuiscono a limitare lo sviluppo e la crescita della muffa, in virtù della loro traspirabilità e capacità isolante. In più, a dispetto di quanto si potrebbe pensare, questo materiale è scarsamente infiammabile, quindi la sua presenza non incide in alcun modo sul pericolo di incendi.

La cura e la pulizia

Un altro grande vantaggio di questi rivestimenti è rappresentato dal fatto che la loro cura non è affatto impegnativa.

Il materiale ottenuto dell’unione della colla e delle fibre tessili è molto resistente e non è soggetto a fenomeni di restringimento, nemmeno in presenza di forti variazioni termiche. Ciò contribuisce a mantenerne integra la struttura, anche con il passare degli anni.
Inoltre, essendo antistatico, questo rivestimento non raccoglie la polvere e si mantiene pulito molto a lungo.

In caso di danni provocati da urti, che possono graffiare o addirittura creare fori nella struttura, è possibile porre rimedio in modo semplice e rapido: bagnando leggermente la superficie nella zona interessata, il materiale torna ad essere malleabile e può essere nuovamente steso nascondendo qualunque difetto.

Infine, se un domani dovessimo decidere di decorare le pareti in modo diverso, o di voler tornare alla classica pittura, potremmo eliminare il rivestimento in tempi brevi e, soprattutto, senza arrecare danno alla parete.