Capitanata: tutti i luoghi da visitare a Foggia

Foggia, situata nel nord della Puglia, si divide in tre macro aree: il Subappennino Dauno, composto da colline e monti al confine con la Campania, il Gargano, la zona est bagnata dal mare, e il Tavoliere la zona ricca di vegetazione nella parte più a sud.

Visitare Foggia vuol dire immergersi in un insieme di elementi di naturali, fonderli, recuperarne i vari pezzi e concentrarsi sulla potenza d’insieme di una città alla quale non manca davvero nulla.

Una visita a Foggia comincia senza dubbio dalla sua Cattedrale dedicata alla Beata Maria Vergine Assunta in Cielo, concepita in stile romanico ha subito metamorfosi barocche, al suo interno si trova la tavola della Vergine dei Sette Veli, così nominata perché la legenda vuole che sia stata ritrovata proprio coperta da sette veli. Un insieme di tradizioni, legende, rituali e storia.

Di particolare interesse è il monumento dell’Epitaffio, costruito intorno al 1650 serviva per indicare ai pastori abruzzesi il cammino per il ritorno a casa, curioso è che terremoti e sismi hanno distrutto molte costruzioni eccetto questa, lasciandoci così una testimonianza storica delle dinamiche sociali di un periodo ormai lontano.

Non molto distante da questi luoghi di interesse è sito il Palazzo dell’Acquedotto, che ha la particolarità di essere stato totalmente realizzato in stile liberty, con cupole suggestive e un interno quasi interamente costituito da prefabbricati in calcestruzzo, e il Parco archeologico Passo di Corvo, un antico sito risalente addirittura all’era neolitica e frutto di una scoperta di un militare inglese.

Più recente è invece il Museo del territorio che ospita testimonianze dell’evoluzione della storia della Capitanata, molti sono gli eventi artistici e culturali che si tengono qui e infatti la vivacità e il fermento del Museo è molto apprezzata.

Una visita a Foggia non può non prevedere la tappa al Parco del Gargano, un’area molto vasta, quasi un inno alla natura e all’incontaminazione, è presente una varietà faunistica che arricchisce il posto.

Poco lontano da qui (e raggiungibili con traghetti a partenza frequente) ci sono le Isole Tremiti, un posto incantato e selvaggio dove tuffarsi in acque limpide, ammirare una scogliera strepitosa e godersi i fanghi naturali dell’isola di Cretaccio, mangiando pesce fresco nei piccoli ristoranti gestiti da pescatori. Più movimentata e giovanile è Vieste, poco lontana da Foggia, dove gustarsi il mare e i divertimenti serali.

A nord della Puglia c’è un paradiso completo di tutto che va scoperto poco alla volta.